Nella storia abbiamo visto una serie di worm che hanno creato non pochi problemi ai terminali del mondo

Gli worm sono stati sempre molto problematici per tutti coloro che hanno avuto o che hanno un computer e con l’arrivo di internet naturalmente il problema non poteva non peggiorare. L’interconnessione tra i vari terminali e un comportamento non molto corretto degli utenti hanno portato non pochi problemi. Con l’evoluzione degli antivirus la situazione non è migliorata poiché l’idea stessa dell’hacker si è evoluta non come rivoluzionari ed amanti della libera circolazione delle idee ma, quasi sempre, truffatori e ladri di informazioni personali.

Questi sono gli worm più pericolosi che hanno fatto la storia dell’informatica:

  • I Love You: il creatore probabilmente un romanticone aveva ben chiaro che non c’è mai un numero massimo di volte di dire “Ti Amo”. Ed i computer infetti da questo virus, tramite email cliccando sull’allegato un file di testo chiamato “a love confession”, pubblicava a schermo in modo infinito questo testo senza mai bloccarsi;
  • Melissa: il nome è derivato da una ballerina della Florida ed il worm fu creato da David L. Smith nel 1999. Questo virus chiamato alt.sex era un documento Word e fatto partire da un gruppo usenet. Prometteva una serie di password ma infettava il computer inviando una serie di email facendo aumentare tanto il traffico delle email fino ad arrivare all’obiettivo: rovinare i servizi email dei governi e delle grandi aziende;
  • Cryptolocker: se prima abbiamo parlato di worm per il gusto di creare qualcosa o per combattere il potere. In questo caso si va a parlare di un ransomware che blocca il computer fino a quando non si paga il riscatto.